L’Associazione Italiana di Studi Manniani

(AISMANN) è un’associazione senza fini di lucro nata nel giugno del 2012 per iniziativa di alcuni docenti universitari allo scopo di approfondire e divulgare la conoscenza dell’opera di Thomas, Heinrich e degli altri rappresentanti della famiglia Mann e di costituire un punto di riferimento per i suoi studiosi. L’Associazione ha la sua sede nell’Istituto Italiano di Studi Germanici, a Villa Sciarra sul Gianicolo.

In ragione delle sue finalità l’Associazione svolge molteplici attività: promuove e sviluppa al suo interno ricerche originali sull’opera dei diversi esponenti della famiglia Mann, promuove e cura la pubblicazione di scritti scientifici, coordina iniziative e lavori di studio con i maggiori centri della ricerca manniana in Europa e America, organizza incontri e convegni con i maggiori rappresentanti della ricerca internazionale e si impegna nella realizzazione di azioni di alta divulgazione destinate ad accrescere l’interesse per l’opera dei Mann.

L’Associazione si finanzia interamente con i contributi dei suoi soci.
La quota di iscrizione annuale è di 25 euro (15 euro per studenti, dottorandi, dottori e ricercatori non strutturati nelle università). Gli interessati possono versarla direttamente sul conto dell’Associazione Italiana di Studi Manniani presso Banca Unicredit

IBAN: IT 10 N 02008 05031 000102126184

Con l’iscrizione il socio acquisisce il diritto a ricevere gratuitamente le pubblicazioni dell’Associazione e a ricevere direttamente notizie in merito alle sue attività.

È possibile contattare l’Associazione con posta ordinaria:

Accordo AISMANN - IISG

Pubblicazioni dell’AISMANN:

Lorenzo Mirabelli, Centotre anni di bibliografia in lingua italiana su Thomas Mann (1908-2011), Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2012

Elisabeth Galvan, Heinrich e Thomas Mann - Un confronto con il romanzo moderno, Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2012

Reinhard Mehring - Francesco Rossi (a cura di), Thomas Mann e le arti - Thomas Mann und die Künste, Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2014