Fulvio Longato
25 Marzo 2013
Io la salverò, signorina Else
27 Marzo 2013
Fulvio Longato
25 Marzo 2013
Io la salverò, signorina Else
27 Marzo 2013

(Roma 1941) Germanista, poeta, scrittore
Ha insegnato letteratura tedesca presso Facoltà di Lingue e letterature straniere moderne dell’Università della Tuscia (Viterbo). Subito dopo la laurea insegna presso la Libera Università della Tuscia e negli anni Settanta presso la nuovissima Università della Calabria e presso l’Università di Urbino. Ha anche insegnato presso l’Università di Roma “La Sapienza”.
Diventa ordinario nel 1980.
Dal 2011 è Vicepresidente dell’Istituto Italiano di Studi Germanici

     1. Incarichi politici e di gestione della cosa pubblica

Negli anni Sessanta
Membro della Direzione nazionale della Federazione giovanile comunista: direttore del giornale «Nuova generazione» e responsabile dei rapporti internazionali.
Primo incarico universitario presso la Libera Università della Tuscia.

Negli anni Settanta
Università della Calabria:
Direttore del Dipartimento di Linguistica della Facoltà di Lettere e Filosofia.
Direttore del Centro Arti Musica e Spettacolo dell’Ateneo (CAMS).
Assessore alla cultura al Comune di Cosenza (1975).
Capolista del PCI alle elezioni di fine mandato (1980).
Fondatore e presidente del Consorzio Teatrale Calabrese (CTC), teatro stabile regionale.
Membro del coordinamento nazionale dei teatri regionali (ANART).
Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Ente Teatrale Italiano (ETI).
Membro del Consiglio Nazionale dei Beni Culturali.

Negli anni Ottanta
Università della Tuscia:
Direttore dell’Istituto di studi anglo-germanici della Facoltà di Lingue.
Membro del Consiglio di amministrazione dell’Ateneo.
Fondatore del Centro Universitario Teatrale (CUT).

Negli anni Novanta
Università della Tuscia:
Preside della Facoltà di Lingue.
Direttore del Consorzio Teatrale Calabrese (CTC), teatro stabile regionale.
Direttore del Museo-laboratorio delle arti contemporanee dell’Ateneo.
Delegato del Rettore per i regolamenti d’Ateneo.

Negli anni Duemila
Università della Tuscia:
Nuovamente Preside della Facoltà di Lingue.
Presidente del Centro interunivesitario internazionale per la poesia (CIPI).
Membro del Consiglio scientifico della Fondazione dell’Università degli studi dell’Aquila.
Membro della Commissione MIUR per la valutazione delle domande di contributo presentate dagli istituti scientifici speciali (FISS).

 

     2. Pubblicazioni

Libri:

  • Materialismo e masochismo. Il “Werther”, Foscolo e Leopardi, La Nuova Italia 1973, Artemide 2001(nuova edizione ampliata).
  • Aspetti e tendenze della letteratura tedesca contemporanea (1945-1972), Iter 1973.
  • Per la poesia, Editori Riuniti 1993.
  • La tragedia del ridicolo. Teatro e teatralità nel Novecento tedesco, Ubulibri 1996.
  • Rovine paradisiache. Scrittori del Novecento tedesco, Cosmopoli 1996.
  • La poesia è la forma della mente, De Donato-Lerici, Roma 2002.
  • La poesia italiana oggi. Un’antologia critica, Castelvecchi, Roma 2004.
  • Samiszdat. Giovani poeti d’oggi, Castelvecchi, Roma 2005.
  • Apologia del critico militante, Castelvecchi, Roma 2006.

 

Saggi:

  • La società come parodia del melodramma. Prefazione a Heinrich Mann, La piccola città, Newton Compton, 1997.
  • Il teatro è il corpo del mondo, in “Biblioteca teatrale”, gennaio-marzo 1997 (Fascicolo monografico dedicato al “Teatro di Heiner Müller”).
  • La Grecia danubiana, in “Cultura tedesca” n° 8, dicembre 1997. (Fascicolo monografico dedicato a “Hugo von Hofmannsthal”).
  • Morte per amore o amore per la morte?. Prefazione a J. W. Goethe, I dolori del giovane Werther, Newton Compton, 1997.
  • Lontano da Lili. Prefazione a J. W. Goethe, Poesie d’amore, Newton Compton, 1997.
  • Poesia e sinestesia, in Sinestesie: percezioni sensoriali multiple nella cultura degli ultimi quarant’anni, Edizioni Scientifiche Italiane- Università di Perugia, 1999.
  • Das Gewicht der Wiederholung. Zu „Thema und Variation”, in „In die Mulde meiner Stummheit legt ein Wort…”. Interpretationen zur Lyrik Ingeborgs Bachmanns. Böhlau Verlag Wien – Köln – Weimar, 2000.
  • “Non ho mai letto Dostoevskij. Il lettore. Il narrare», in Letteratura svizzero-tedesca contemporanea, Liguori 2000.
  • Il primo Faust e la scena dello Spirito della Terra, in La storia di Faust nelle letterature europee, Cuen Napoli 2000.
  • Un linciaggio riuscito. Nuova prefazione a Materialismo e masochismo. Il “Werther”, Foscolo e Leopardi, Artemide 2001.
  • L’arpa eolia, in Studi in onore di Paolo Chiarini, Tomo II/1, Bulzoni 2003.
  • Traumdeutung ovvero Traumnovelle. Prefazione a Arthur Schnitzler Doppio sogno, Newton Compton, 2003.
  • Il libro del pittore, in Esercizi di lettura. Studi in onore di Mirella Billi, Sette Città, 2004.
  • Un museo sbagliato. La poesia del Novecento e le arti, in Il classico violato, Artemide 2004.
  • Cecità. Prefazione a Jakob Wassermann, Il caso Maurizius, Newton Compton 2006.
  • Una corrente oceanica. Appunti per una ulteriore riflessione sulla poesia. In “Poesia 2007-2008”, Gaffi editore, 2009.
  • Charenton, in Atlante geografico della letteratura tedesca, Quodlibet, 2009.
  • Che cos’è la poesia?, voce per la Treccani Terzo Millennio, 2009.
  • What is poetry?, in Italian Poetry Review, IV, 2009.
  • Das Ewig-weibliche/ I Lehrstücke di Heiner Müller, in Studi Germanici, anno XLVIII, 1-3, 2010
  • Può finire bene. La vicenda della poesia italiana nella seconda metà del Novecento, in “Poesia 2010-2011”, Giulio Perrone editore, 2011.

 

Traduzioni:

  • Paul Klee, Poesie, Guanda 1978, e, con Ursula Bavaj, nuova traduzione, Abscondita 2000;
  • Frank Wedekind, Musica, Lerici 1979;
  • Stefan George, L’anno dell’anima, SE, 1986.

 

Traduzioni per il teatro:

  • La torre di Hugo von Hofmannsthal, per la regia di Luca Ronconi (Prato, Il Fabbricone);
  • Il marchese di Keith di Frank Wedekind per il Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia (Trieste), regia di Nino Mangano;
  • Adamo ed Eva di Peter Hacks, per la regia di Francesco Capitano (Roma, Teatro Colosseo).

 

Poesia

  • Iconografia, Lacaita 1974;
  • Tracce, Guanda 1977;
  • L’esecutore, Guanda-Società di poesia 1981;
  • Comunista crepuscolare, Daga 1989;
  • Soldato segreto, Marcos y Marcos 1999;
  • Poesie per fare l’amore, Es 2000;
  • Il cielo delle parche, Empirìa 2002;
  • Scrivo per te, mia amata e altre poesie (1973-2007), Scheiwiller, 2009.

Ha fondato e diretto l’Annuario della poesia (1994-2011), editori: Castelvecchi, Gaffi, Perrone.

 

Narrativa

  • Un giorno di settembre. Pasolini e altri poeti, in “Poesia 2009”, Gaffi 2009.
  • Settembre 2010. Il labrador e la poesia, in “Poesia 2012”. Ultimo Annuario, Perrone 2012.
  • Il corridoio di legno, Voland, 2012.

 

     3. Altro

Teatro

Sono stati messi in scena:
Contessa Coraggio (Napoli, Teatro Ausonia 1984)
Rumori di fondo (Roma, L’uccelliera di Villa Borghese 1988)
Il gioco della peste (Festival di Fondi 1988; Roma, Teatro Colosseo 1989)
Il silenzio delle sirene (Roma, Teatro Trianon 1988)
L’anima animale (Festival di Fondi 1989)
Il luogotenente del diavolo (Premio Fondi-La Pastora 1990, Roma, Teatro Colosseo 1991),
L’amore per Amos (Roma, Teatro Colosseo 1991).
Il taglio della barba (Roma, Teatro Beat 72, 1991)
Fra’ Gerardo cavaliere di pace nel Mediterraneo in fiamme (Amalfi 2004)
Magmamleto (Anzio, Festival del teatro italiano 2003, Roma, Teatro di Tor Bella Monaca 2007)

 

Pittura

Personali
Roma. La mia pelle d’elefante è la terra, Galleria “Officina 14”, novembre 2003.
Todi. Una polveriera abbandonata, Sala delle pietre, settembre 2004.
Roma. La vita sulla terra, Galleria “Studio MIC”, aprile 2005.
Roma. Baltico-Mediterraneo, Galleria “Studio MIC”, marzo 2007.
Roma. Umano, quasi umano, Galleria “Monty&Company”, maggio 2008.
Roma. La carta e il legno, Galleria “Monty&Company”, novembre-dicembre 2011.

Collettive
Roma, Galleria “Officina 14”, gennaio 2004.
Roma, Galleria “Officina 14”, maggio 2004.
Bari, Galleria “Spazioikonos”, maggio 2004.
Roma, Nuovi pittori del Lazio, Villa Piccolomini, ottobre 2006.
Roma, Galleria “Monty&Company”, gennaio-febbraio 2009.

Giornalismo

Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti.
Ha collaborato in modo stabile e continuativo a “La Stampa” e poi a “La Repubblica”, e ad altri quotidiani e settimanali. Ha condotto i seguenti programmi radiofonici di Radio RAI: Il Paginone, Note azzurre, Lampi.

Editoria

Ha diretto la collana “I centauri” delle edizioni EDIESSE
Ha diretto le edizioni De Donato-Lerici.

 

 

 

Ultimo aggiornamento 24 Giugno 2021 a cura di IISG