PALLIDA MADRE, TENERA SORELLA – Drammaturgia tedesca contemporanea al Teatro Parioli

Parlamento europeo e media, analisi quotidiana
21 Marzo 2023
Elenco dei Progetti ammessi al finanziamento
28 Marzo 2023
Parlamento europeo e media, analisi quotidiana
21 Marzo 2023
Elenco dei Progetti ammessi al finanziamento
28 Marzo 2023

PALLIDA MADRE, TENERA SORELLA
Drammaturgia tedesca contemporanea al Teatro Parioli
Quattro letture sceniche a cura dell’ Istituto Italiano di Studi Germanici e Associazione Culturale Zip Zone

Progetto con la supervisione di Piero Maccarinelli
3, 5, 17 e 19 aprile 2023

Ore 20.30 INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
per informazioni
biglietteria@ilparioli.it – telefono 06 5434851
Servizio Whatsapp 3517211283

Dopo il successo delle precedenti edizioni il format di letture sceniche, ideato dall’ Associazione Culturale Zip Zone in collaborazione con l’Istituto Italiano di Studi Germanici, approda sul prestigioso palcoscenico del Teatro Parioli di Roma,
per 4 serate uniche e a ingresso libero, all’insegna della drammaturgia tedesca moderna e contemporanea, che in questa edizione speciale sono legate da un fil rouge tematico: quello del terrore, del terrorismo in diverse sue declinazioni.
La supervisione artistica è a cura di Piero Maccarinelli mentre la regia è di Roberto Di Maio.
Si parte il 3 aprile da uno dei drammi di maggior successo degli ultimi anni, Terror (2015) di Ferdinand von Schirach, introdotto da Luca Crescenzi con la partecipazione di Manuela Mandracchia, Francesco Bonomo e Riccardo Floris e il pubblico che sarà chiamato a farsi parte attiva della pièce.
La seconda serata sarà il 5 aprile dove giovani e promettenti attori del CSCscuolanazionaledicinema interpreteranno Strage omicida, un gioco da ragazzi (2006) di Thomas Freyer, introdotto da Francesco Fiorentino con Arianna Del Grosso alla consolle.
Il 17 aprile Lorenzo Lavia interpreterà un testo di Max Frisch, Il conte Öderland (1951), introdotto da Luca Crescenzi insieme a Piero Cardano, Federico Passi e Antonella Britti, i giovani attori dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, e il chitarrista Michelagelo Mugnai.
Si chiude il 19 aprile con Leviathan (1993) di Dea Loher, letto da Silvia D’Amico, Federica Marchettini e introdotto da Francesco Fiorentino.
Il teatro contemporaneo di lingua tedesca offre un panorama vitalissimo, attraversato da spinte creative, passioni formali e riflessioni politiche molteplici, che si intrecciano in modi spesso inaspettati e sempre coinvolgenti.
Il Teatro Parioli ne offrirà uno spaccato attraverso quattro letture sceniche rivolte a professionisti, appassionati di teatro e a chiunque sia interessato a conoscere alcune delle voci più significative della drammaturgia contemporanea.
Tutto il programma a questo link.

 

Vai all'evento

Ultimo aggiornamento 27 Marzo 2023 a cura di Luisa Giannandrea